Omosessuali

Daniel
Sono gay e vado in chiesa
00:08  Ray:   Cosa ne pensi del matrimonio gay?
00:10  Daniel:   Ehm, beh, puoi avere una cosa davvero controversa.
Lo so che non è veramente accettata, ma a mio avviso
penso che dovrebbe essere accettata perché
ovviamente viviamo in un paese in cui dovremmo
avere la libertà, quindi penso che sia uguale per tutti,
per cui dobbiamo essere tutti accettati e amare
chiunque vogliamo. Nessuno ha il diritto di giudicarci.
00:32  Ray:   O.k. ehm, Pensi che le persone sono nate gay?
00:36  Daniel:   Si, non è qualcosa, immagino, che si sviluppa in una
persona o che la persona diventa tale. Ha sempre
avuto quella mentalità o quella curiosità dentro di sé  
e un giorno quella cosa si manifesta.
Non è una cosa che uno vede e automaticamente
diventa gay.
Lo si sente dentro e quando…
01:04  Ray:   Sei gay?
01:07  Daniel:   Si, lo sono, si.
01:09  Ray:   Sei nato così?
01:10  Daniel:   Si, ehm.
01:11  Ray:   Hai sempre avuto il desiderio per i ragazzi
e non per le ragazze?
01:14  Daniel:   Si, ehm.
01:16  Ray:   Quando hai cominciato a rendertene conto?
01:18  Daniel:   Penso, quando avevo tre anni.
2
01:22  Ray:   Tre anni?
01:23  Daniel:   Si, ero veramente giovane, non mi piace nemmeno
pensarci. Stavo guardando “La Sirenetta” e invece di
avere una cotta per Ariel avevo una cotta per il
Principe Eric.
01:35  Ray:   E avevi tre anni?
01:37  Daniel:   Si, ricordo che era veramente strano.
01:39  Ray:   Sei una persona spirituale?
01:40  Daniel:   Si, vado in chiesa ogni domenica. Sono cattolico e
crescere nella mia casa è stato veramente difficile
perché i miei genitori non accettavano la cosa e anche
se ho frequentato la scuola cattolica e sono andato allo
studio biblico, è stato per me veramente difficile
accettare questo fatto, perché sapevo cosa dice  
la Bibbia.
01:59  Ray:   Cosa dice la Bibbia?
02:01  Daniel:   Ehm, che i gay vanno all’inferno, e che non si
dovrebbe accettare questo, e che andremo tutti
ad ardere nell’inferno.
02:08  Ray:   Ma tu non credi a questo!
02:10  Daniel:   No, non ci credo.
02:11  Ray:   Altrimenti non saresti gay.
02:12  Daniel:   Ovviamente, intendo dire che lo sarei ugualmente,
ma penso che la religione sia cosa diversa dalla
spiritualità. La spiritualità è qualcosa che tu senti verso
Dio ed è il tuo rapporto con Dio. La religione è il
passaggio per aiutarti ad ottenere quella spiritualità.
02:32  Ray:   Dunque, hai detto che le persone sono nate gay.
Pensi che le persone sono nate adultere?
02:37  Daniel:  Adultere?
02:38  Ray:   Con il desiderio di commettere adulterio.
02:44  Daniel:  Ehm.
02:46  Ray:   Sono nati fornicatori?
Con il desiderio di fornicare con le ragazze?
02:53  Daniel:   Ma, dipende.
3
02:57  Ray:   Io sono nato così.
Sin da quando ho ricordi, io volevo essere con una
bella ragazza.
03:01  Daniel:   Beh, intendo dire che si nasce come ci piace essere.
03:06  Ray:   Quindi, potrebbe essere il caso dell’omosessualità  
che fa parte del nostro desiderio peccaminoso, cioè:
vogliamo fornicare, vogliamo mentire, vogliamo rubare,
vogliamo commettere adulterio, vogliamo
fare cose che sono sbagliate. Ma solo per il fatto che
vogliamo farle non significa che sono giuste.
Conosci il versetto della Bibbia in 1º Corinzi cap. 6
verso 9 e 10 “Non v’illudete: né fornicatori, né idolatri,
né adùlteri, né effeminati, né sodomiti, 10 né ladri,
né avari, né ubriachi, né oltraggiatori, né rapinatori
erediteranno il Regno di Dio”.
Ora, non so se hai notato, sei stato allo studio biblico,
ma il secondo peccato fra i tre peccati sessuali
è l’idolatria.
Sai cos’è l’idolatria?
03:42  Daniel:   No.
03:43  Ray:   Tu ti inventi il tuo proprio Dio. Quindi sta scritto:  
“Non v’illudete: né fornicatori, né idolatri, né adùlteri
o omosessuali erediteranno il Regno di Dio”
e ciò che facciamo per natura ci viene naturale
quando ci creiamo un Dio con il quale ci sentiamo
a nostro agio, un Dio al quale non importa
il mentire, il rubare, l’adulterio o la fornicazione,
l’omosessualità, un Dio che è un’invenzione della
nostra fantasia, il luogo delle immagini.
È una falsa immagine di Dio, è in realtà una violazione
del primo e secondo dei Dieci Comandamenti,
che dice: “Non avere altri dei oltre a me”,
“Non farti un’immagine di Dio”.
Quindi, Daniel, che cos’è l’idolatria?
04:17  Daniel:   Pensi che io mi sia fatto il mio proprio Dio?
04:19  Ray:   Si, cosa ne pensi tu?
04:21  Daniel:   Non credo di essermi fatto il mio proprio Dio.  
Direi che seguo i Dieci Comandamenti: cioè non rubo,
non imbroglio, non uccido.
4
04:28  Ray:   Beh, vediamo un po’ se è vero.
Hai mai mentito nella tua vita?
04:32  Daniel:   Si.
04:33  Ray:   Hai violato quel comandamento.
Non c’è nessuno sulla terra che non abbia mai mentito.
Hai mai preso qualcosa che apparteneva a qualcun
altro, anche se qualcosa di piccolo, in tutta la tua vita,  
a prescindere dal suo valore?
04:46  Daniel:   Si.
04:47  Ray:   Hai mai usato il nome di Dio invano?
04:50  Daniel:   Si.
04:51  Ray:   Fare questo si chiama bestemmiare.
E hai sempre onorato i tuoi genitori?
04:57  Daniel:   Si.
04:58  Ray:   Dunque, sei stato un bugiardo, ladro, e questo è
disonorare il buon nome di Dio. Trasgrediamo questi
comandamenti nel cuore, se non con le azioni.                                
La Bibbia dice: Se tu hai desideri impuri,
commetti adulterio nel tuo cuore; se odi qualcuno,                    
sei un omicida nel cuore.
Questo dimostra quanto sono alti i parametri di Dio
e con questi parametri Dio ci giudicherà nel Giorno
del Giudizio.
Quindi, Daniel, se Dio ti giudica con i Dieci
Comandamenti, tenendo conto che, secondo la tua
ammissione, non sono io a giudicarti, sei un bugiardo,
un ladro, un bestemmiatore, e hai disonorato i tuoi
genitori e sei un idolatra - se Dio ti giudica in base a
questi Cmandamenti, sarai innocente o colpevole?
05:28  Daniel:   Colpevole.
05:29  Ray:   Andrai in Paradiso o all’Inferno,
secondo questi parametri?
05:32  Daniel:   Beh, penso che, se mi pento, e se mi dispiace davvero,
allora si, andrò in Paradiso.
05:38  Ray:   Sei sicuro di questo?
05:39  Daniel:   Si.
5
05:40  Ray:   La Bibbia dice che non è vero.
Ti spiego: Se sto davanti ad un giudice e sono
colpevole di stupro e omicidio, un crimine molto grave,
e dico al giudice: “Signor giudice, sono veramente
dispiaciuto e non voglio più farlo”.
(questo è ciò che significa “ravvedimento”:
essere dispiaciuti e non voler più farlo).
Pensi che mi lasci andare?
Naturalmente no, perché è vincolato dalla legge.
Non può lasciare andare qualcuno solo perché  
è dispiaciuto. Certamente dobbiamo essere dispiaciuti.
È ovvio che non dobbiamo più farlo.
Perciò, il solo pentimento
non potrà aiutarti nel Giorno del Giudizio.
Ti serve qualcos’altro.
Sai che cos’è?
06:08  Daniel:   No.
06:10  Ray:   Ebbene, 2000 anni fa Dio è diventato uomo, Gesù di
Nazareth, e soffrì e morì sulla croce per prendere la
punizione per il peccato del mondo e tu probabilmente
lo sai, ma non capisci le implicazioni giuridiche,
ed è davvero importante, Daniel.
Tu e io abbiamo violato la Legge di Dio, i Dieci
Comandamenti. Siamo dei criminali colpevoli destinati
alla prigione di Dio, un luogo chiamato Inferno, ma
Gesù è intervenuto e ha pagato la nostra punizione.
Se sei colpevole in prigione, e qualcuno paga la tua
pena, anche se sei colpevole, il giudice può dire:
“Ah, va bene. Puoi uscire di qui”.
Dio può lasciarti vivere per sempre. Può archiviare il
tuo caso, perdonare tutti i tuoi peccati: mentire, rubare,
fornicazione, omosessualità, bestemmia.
Questi peccati possono essere perdonati in un istante
e Dio può darti la vita eterna legalmente a motivo di ciò
che Gesù ha fatto sulla croce, pagando la nostra
punizione e poi è risuscitato dai morti.
Quello che tu e io dobbiamo fare è pentirci, come hai
ben detto prima, ma non basta, dobbiamo pentirci  
e mettere la nostra fiducia in Gesù.
6
Non basta girarsi verso un paracadute. Non ti salverà.
Occorre indossarlo. Devi mettere la tua fiducia in esso.
Questo è ciò che devi fare con il Salvatore.
Ha senso per te tutto questo?
07:08  Daniel:   Si, certamente, si.
07:09  Ray:   Quindi, se tu dovessi morire oggi e Dio ti desse
giustizia e ti trattasse secondo i tuoi peccati, finiresti
all’Inferno. Ci sono due cose che devi fare per essere
salvato: devi essere disposto a lasciare ogni peccato,
tutti i peccati, e devi mettere la tua fiducia solo in Gesù.
Quando pensi di fare questo?
07:24  Daniel:   In realtà non lo so.
07:26  Ray:   Quando morirai?
07:30  Daniel:   Non lo so. Voglio dire che nessuno sa in realtà
quando muore.
07:32  Ray:   Dio lo sa e sa il minuto che tu muori
e sai quante persone muoiono nei prossimi 12 mesi?
07:38  Daniel:   Milioni.
07:39  Ray:   54 milioni di persone come te e me, persone anziane,
giovani, per incidenti d’auto, aneurismi, cancro.
Siamo spazzati via nell’eternità. Perciò questo è così
importante. Riesci a capire che mi interessa di te?
07:51  Daniel:   Si.
07:52  Ray:   Non voglio che nessuno finisca all’Inferno, e non voglio
che neanche tu finisca all’Inferno.
Sembri un bravo ragazzo. Ci penserai a questo?
07:58  Daniel:   Si.
08:00  Ray:   Hai una Bibbia a casa?
08:01  Daniel:   Si.
08:03  Ray:   Daniel, grazie per aver parlato con me.
Mi ha fatto davvero piacere.
08:05  Daniel:   Prego.

Danelle
00:04 Ray:    Cosa pensi del matrimonio gay?
00:05 Danelle:  Amo il matrimonio gay. Ho un sacco di amici gay. Amo
la comunità gay, e penso che chiunque debba poter
amare chi vuole amare, non importa se ami una donna
o un uomo, chi se ne importa?
L’amore è amore. L’amore non ha colore. L’amore non
ha… Non posso spiegarlo…
So solo che amo il matrimonio gay,
Amo le persone gay.
00:28  Ray:   Pensi che sia moralmente okay essere gay?
00:31  Danelle:   Si, lo è.
Non è uno stile di vita. Non è una scelta. È ciò che sei.
Non puoi evitare il fatto di amare un uomo, non puoi
evitare il fatto di amare una donna.
Quindi i credenti della Bibbia non dovrebbe dire: "Oh, è
un peccato se ami un uomo. La Bibbia non dice Adamo
e Steve, dice Adamo ed Eva”.
Non credo a niente di tutto questo. L'amore è amore.
Che importa chi ami. Basta essere felici.
00:55  Ray:   Pensi che le persone nascano gay?
00:57  Danelle:   No.
00:58  Ray:   Allora, scelgono di essere gay?
01:00 Danelle:   Si, penso che scelgono di esser gay.
Io penso così. Non sono veramente sicura.
01:05  Ray:   Non lo sai?
2
01:08  Danelle:   Non lo so. Non lo so, ma so che ho molti amici gay
e dicono che sono nati così, ma io non sono…
01:10  Ray:   Ma tu non credi a loro?
01:12  Danelle:   Si credo a loro, solo che ... non lo so. Non lo so.
Non posso davvero rispondere a questa domanda.
01:17  Ray:   Perché pensi che sia una scelta?
01:19  Danelle:   Credo che qualcuno sceglie. Forse hanno avuto una
Brutta esperienza con… è per questo che una mia
amica, un perfetto esempio, è stata tradita dal suo  
ragazzo. Lei ha deciso di andare con le donne e ora
è una lesbica. Quindi lei ha scelto di essere una
lesbica. È semplicemente la sua strada.
Lei è felice con la sua moglie. Si sono sposate durante
l'estate. Io ero presente, ho assistito al matrimonio.
È stato bellissimo. Mi è piaciuto. E ehm, penso che sia
stata la sua scelta, ma dipende da chi sei e che tipo di
educazione hai ricevuto.
Dipende da come sei stato educato o meno nella
Bibbia, nella famiglia, o forse hai deciso di provare
un giorno e poi hai deciso di rimanere così.
01:57  Ray:   Danelle, pensi che le persone siano nate adultere?
01:59  Danelle:   No
02.00  Ray:    Allora è una scelta?
02:01  Danelle:   Si
02:02  Ray:   E per i fornicatori?
Tu decidi di fornicare o sei nato così?
02:06  Danelle:   Penso che decidi di fornicare.
02:07  Ray:   Io sono nato così.
02:08  Danelle:  No! sei nato così?
02:09  Ray:   Si, fin da quando ero un ragazzo, quando vedevo delle
ragazze, volevo stare con una di loro.
02:10  Danelle:   Si.
02:11  Ray:   Molti ragazzi sono così, hanno sangue caldo nelle
vene. Voglio dire che le donne sono attraenti.
02:15  Danelle:  Si, lo siamo.
3
02:16  Ray:   Quindi diciamo che si nasce così, nel senso che ci
piace fare ciò che e sbagliato. Fornicare e commettere
adulterio ci viene naturale.
Ha senso?
02:26  Danelle:  Si.
02:28  Ray:   Quindi pensi che sia lo stesso…  
è lo stesso per l’omosessualità?
Le persone sono nate con una natura che fa quello che
vuole, piuttosto che quello che dice Dio?
02:34  Danelle:  Si.
02:39  Ray:   Ascolta questo versetto della Bibbia
e dimmi cosa ne pensi.
Sei una persona spirituale?
02:45  Danelle:   Lo sono. Io credo in Dio.
02:46  Ray:   Okay, allora cosa pensa Dio dell’omosessualità?
02:48  Danelle:   Lui pensa che è peccato.
Lui pensa che è sbagliato.
02:51  Ray:   Quindi non prendi le parti di Dio.
Ti schieri con gli uomini invece che con Dio.
02:56  Danelle:   Ma cosa succede se chiedi a qualcuno
che non crede in Dio?
02:58  Ray:   Sì, beh direbbero che l'omosessualità è giusta perché
non hanno un parametro morale con cui misurarsi
perché non credono in Dio. Ascolta questo versetto
della Bibbia e dimmi cosa ne pensi:
La Bibbia dice: "Non v’illudete; né fornicatori, né
idolatri, né adùlteri, né effeminati, né sodomiti,  
10 né ladri, né avari, né ubriachi, né oltraggiatori,
né rapinatori erediteranno il Regno di Dio”.
Il versetto dice che "gli adùlteri non erediteranno il
Regno di Dio, neanche i fornicatori, nemmeno gli
omosessuali”.
Quindi cosa ne pensi di questo?
03:26  Danelle:   Uhm, è un bel versetto.
Sono contenta che tu me lo abbia detto.
Ho un sacco di amici gay che vanno in chiesa ogni
domenica. Essi credono in Dio e sono gay. Dio ...
Vanno a bruciare all’inferno perché sono gay?
4
03:39  Ray:   Ecco cosa dice la Bibbia: “Non v’illudete: né i
fornicatori, né gli idolatri, né gli adùlteri, né gli
omosessuali, né i sodomiti erediteranno
il Regno di Dio”.
Hai sentito la seconda parola? Dice: “idolatri”.
Lo sai cosa significa?
03:53  Danelle:   No, non lo so.
03:54  Ray:   Beh, un idolatra è qualcuno che si forma un Dio
a propria immagine.
È una violazione del primo e secondo dei Dieci
Comandamenti dove Dio dice: numero uno “Non avrai
altri dei oltre a me”. E il secondo dice: “Non farti alcuna
immagine di Dio”, ovvero un falso Dio.
Noi tendiamo a farci un Dio nelle nostre menti che ci
torna comodo, un Dio che non si preoccupa
dell’adulterio o della fornicazione, o dell’omosessualità,
delle bugie e delle rapine. E ci culliamo con quel
piccolo Dio affettuoso che ci torna comodo,  
ma che non è il Dio che dovremo affrontare
il Giorno del Giudizio.
04:23  Ray:   Ecco un’altra domanda.
Pensi di essere una persona buona?
Lo stai facendo per andare in cielo?
04:28  Danelle:  Lo faccio per andare in cielo.
04:29  Ray:   Quante bugie pensi di aver detto in tutta la tua vita?
04:32  Danelle:   Penso di dire almeno due bugie al giorno.
04:34  Ray:   Whoa!
Hai mai rubato qualcosa, anche se una piccola cosa?
04:37  Danelle:   Si, l’ho fatto.
04:38  Ray:   Hai mai usato il nome di Dio invano?
04:39  Danelle:  Si, l’ho fatto.
04:40  Ray:   Hai mai guardato una persona con desiderio
04:42  Danelle:   No
5
04:43  Ray:   Bene. Gesù disse: “Se guardi con desiderio
sessuale qualcuno, commetti adulterio nel tuo cuore”.
Questo dimostra quanto alti sono i parametri di Dio.
Quindi ancora un po’ di brutte notizie.
Non ti sto giudicando, ma per tua stessa ammissione,
sei una ladra, una bugiarda e una bestemmiatrice.
E dovrai affrontare Dio nel Giorno del Giudizio.
Se Lui ti giudica secondo i Dieci Comandamenti,
tenendo conto che, per tua stessa ammissione,
sei una ladra, una bugiarda e una bestemmiatrice,
sarai innocente o colpevole?
05:03  Danelle:   Innocente.
05:04  Ray:   Perché?
05:05  Danelle:  Perché sto vivendo la mia vita. Lui vuole…
cioè, nel modo che lui vuole.
Vado a scuola. Sono qui. Non mi drogo. Non ho un
bambino. Non sono sposata.
Non faccio sesso tutti i giorni. L’ho fatto, lo ammetto,
avrei dovuto aspettare fino al matrimonio, ma ero così
giovane e sciocca e ne ho fatto l’esperienza, ed è stata
una grande esperienza della mia vita.
05:21  Ray:   Riassumiamo tutto.
Mi hai appena detto che sei una ladra, una bugiarda
(Lo so), una bestemmiatrice ed una fornicatrice (Si, lo
so), e la Bibbia dice che i fornicatori non entreranno nel
Regno di Dio, e neppure i bugiardi, i ladri o chi
bestemmia (Uhm, Uhm).
Quindi, sarai in guai grossi nel Giorno del Giudizio.
Allora cosa si può fare per essere a posto con Dio?
Come puoi essere giustificata?
Come puoi avere perdonati i tuoi peccati?
Hai qualche idea?
05:39  Danelle:   Vado in chiesa.
05:41  Ray:   Bene, ma questo non ti aiuta.
Devi fare qualcosa di più.
05:43  Danelle:  Sono qui a scuola. Sto vivendo la mia vita.
05:45  Ray:   Si, ma così…
05:46  Danelle:  Sono qui sulla terra.
Lui mi ci avrà messo per un motivo.
6
05:47  Ray:   Ma questo non ti lava dai tuoi peccati.
Hai bisogno di un Salvatore.
Qualcuno che possa lavare via i tuoi peccati, così nel
Giorno del Giudizio, non riceverai giustizia, ma
riceverai misericordia. Perché la Bibbia dice che se
muori nei tuoi peccati, finirai all’Inferno.
E non mi piace che ti accada questo.
Ora, tu sai ciò che Dio ha fatto per i peccatori
così che non debbano andare all’Inferno?
Hai qualche idea?
06:01  Danelle:   No, che cosa ha fatto?
06:02  Ray:   Beh, 2'000 anni fa, Dio è diventato umano, Gesù di
Nazareth, e ha dato la Sua vita sulla croce per
prendere la punizione dei peccati del mondo.
Tu e io abbiamo violato la Legge di Dio e Gesù ha
pagato la nostra pena.
Se tu fossi in tribunale e qualcuno pagasse la tua
pena, il giudice ignorerebbe il tuo caso.
Direbbe: “Questa persona è colpevole, ma può uscire
perché la pena è stata pagata”.
Beh, Dio può farti vivere in eterno. Può commutare la
tua sentenza di morte a motivo di ciò che Gesù ha fatto
sulla croce.
Soffrendo e morendo per il peccato del mondo e poi
risorgendo dalla morte.
Ciò che devi fare è pentirti e credere solo in Lui.
Abbandona il peccato e credi in Lui.
È come credere in un paracadute.
Quando ti lanci da un aereo non cerchi di salvarti
agitando le tue braccia.
Non puoi salvarti da sola.
È lo stesso con Dio.
Devi solo credere in Gesù; non cercare di salvarti da
sola. Questo è quanto dice la Bibbia
Ha un senso?
06:47  Danelle:   Si, lo ha.
06:49  Ray:   Ok, tirando le somme.
Se tu dovessi morire oggi e Dio ti giudicasse,
secondo la Parola di Dio, finiresti all’Înferno.
Ci sono due cose che devi fare per essere salvata.
Devi pentirti e credere solo in Gesù.
Quando vuoi fare questo?
7
07:01  Danelle:   Lo farò questo fine settimana.
07:04  Ray:   Che giorno è oggi. Giovedì?
07:06  Danelle:   Oggi è giovedì.
07:07  Ray:   Sai quante persone moriranno tra ora e il fine
settimana?
07:10  Danelle:   Molte persone moriranno.
07:11  Ray:   Qualcosa come 400'000 persone, 54 milioni in un anno
Quindi non sai se sarai qui questo fine settimana.
Perciò, nella quiete del tuo cuore, oggi, adesso.
07:19  Danelle:   No, io sarò qui questo fine settimana.
07:21  Ray:   Magari no. Potresti morire.
07:22  Danelle:   Sai cosa? Potrei morire. Se esco di qui sulla strada
potrei essere colpita con un proiettile dal qualcuno.
07:27  Ray:   Non aspettare finché andrai in chiesa.
Oggi pentiti e metti la tua fiducia in Cristo.
Questo è ciò che sto dicendo in modo che tu sia certa
che i tuoi peccati sono perdonati.
Ha senso tutto questo?
07:34  Danelle:  Si, ha senso
Ho una domanda da farti.
Diresti che io sono lesbica?
07:38  Ray:   No.
No. Come avrei potuto dirlo?
07:40  Danelle:  No, sto solo dicendo: abbiamo qualcosa …
abbiamo un certo tipo di aspetto?
Che ne dici?
Perché hai parlato con una lesbica da 20 minuti.
07:47  Ray:   Io prego che Dio mi guidi verso le persone giuste
e Lui mi ha guidato da te, e così…
07:50  Danelle:  Lui l’ha fatto.
Ne sono contenta.
07:52  Ray:   Ed è stato bello parlare con te.

EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol
Visit Us On FacebookVisit Us On Youtube